Come creare un ambiente sicuro in casa quando c’è un bambino

Varie

Come creare un ambiente sicuro in casa quando c’è un bambino

Mettere in sicurezza la casa quando c’è un bambino

Mantenere alto il livello di sicurezza in casa è importante, a prescindere che ci sia un bambino o meno. La presenza di un bimbo, comunque, ci costringe a rivedere un po’ alcuni aspetti legati alla conformazione della casa e ad alcune nostre abitudini che potrebbero risultare pericolose per nostro figlio.

I bambini piccoli infatti non hanno ancora sviluppato il senso del pericolo e, in aggiunta, sono curiosi per natura. E’ facile pertanto che, senza rendersene conto, possano sviluppare dei comportamenti che mettano in pericolo la loro incolumità fisica.

Piuttosto che lasciarsi prendere dall’ansia però, è necessario apportare qualche semplice cambiamento alla nostra casa per renderla immediatamente un luogo più sicuro anche per loro.

Individuare i pericoli e porvi rimedio

Innanzitutto dovremmo fare un noi stessi un sopralluogo e metterci per un attimo nei panni del nostro piccolo. Abbassiamoci e vediamo tutto quello che è alla nostra portata, valutando quali possono essere i pericoli più concreti e come possiamo rimediare.

Partiamo dagli oggetti appuntiti. Un consiglio molto utile è quello di metterli tutti nelle parti alte, magari chiusi in un cassetto per lui irraggiungibile.

Le prese della corrente sono inevitabilmente alla portata dei bambini. Un’idea potrebbe essere quella di utilizzare dei copriprese che impediscono di infilare le dita dove non si dovrebbe.

La cucina è uno dei posti più pericolosi per un bambino. Forni, pentole piene di acqua bollente, possono essere un pericolo concreto per nostro figlio. Sarebbe buono ad esempio posizionare la pentola sul fornello più vicino al muro piuttosto che in prossimità del margine, per renderla più inaccessibile.

Se ne abbiamo la possibilità, potremmo montare sul forno un vetro atermico. Se abbiamo un fornetto elettrico, mettiamolo in un angolo remoto della cucina.

Utilizzare dei rilevatori di fumo o di gas è una scelta molto economica ma essenziale per evitare incidenti dovuti alla manomissione dei comandi dei fornelli in un momento in cui i bambini non sono sorvegliati.

Mentre cuciniamo, e siamo concentrati sui fornelli, teniamo il nostro piccolo in un recinto per bambino con i suoi giocattoli preferiti.

Appena inizierà a gattonare o a muovere i primi passi, qualche piccolo bernoccolo sarà inevitabile. Per limitare però questo problema potremo utilizzare dei paracolpi da montare negli spigoli più sporgenti.

Per quanto riguarda i cassetti contenenti degli oggetti di piccole dimensioni che possono essere ingoiati, oppure oggetti appuntiti, potremmo utilizzare dei blocchi per i cassetti.

Parliamo un attimo del bagno. In questa stanza di solito abbiamo i prodotti per la pulizia della casa ed altri che possono rappresentare un chiaro pericolo se ingeriti o inalati. Montare un armadietto da bagno in cui tenerli sotto chiave potrebbe essere la soluzione migliore per evitare spiacevoli incidenti.

Anche riempire la culla con troppi giocattoli e pupazzi è un abitudine da evitare, soprattutto nei primi periodi di vita del bambino.

Non è necessario pertanto vivere nella paura costante che possa succedere, qualcosa. Nella stragrande maggioranza dei casi, una volta prese le precauzioni giuste, quello che immaginiamo non si verifica mai.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *