Come si organizza un trasloco domestico o aziendale: differenze

Uncategorized

Come si organizza un trasloco domestico o aziendale: differenze

Ecco una guida dedicata all’organizzazione del trasloco con differenze sostanziali, spiegate, fra il trasloco domestico che coinvolge famiglie, single, studenti e il trasloco commerciale o aziendale che può essere non solo di grandi aziende, uffici e negozi ma anche di singoli liberi professionisti o artigiani. Gli oggetti di un ufficio, soprattutto, computer, stampanti e macchinari da lavoro (artigianale, industriale o altro) in genere nell’azienda vengono inseriti dentro un inventario e poi, a fine anno, dentro il conto patrimoniale. Insomma, sono soldi dell’azienda trasformati in bene che devono essere registrati e questa fa una grande differenza nella gestione in vista di un trasloco. Significa che, ad esempio, lo smaltimento di un macchinario perché non c’entra nel futuro negozio o bottega o di un computer può incidere sull’azienda perché dovrà sostituirlo magari acquistandolo migliore. Un grosso ufficio e un’azienda per organizzare un trasloco dentro un’altro ufficio, nella stessa città o in altra regione, può aver bisogno di creare un team operativo. Il semplice trasloco domestico invece richiede anche organizzazione, pazienza e un po’ di metodo e ordine per gestirlo ma con meno schematicità.

Scegli il servizio più adatto e chiedi un preventivo

www.traslochiromaeasy.it mette a disposizione delle persone che la scelgono tanti servizi, diversi camion rafforzati e imbottiti all’interno per proteggere le cose imballate da danni accidentali, un magazzino sorvegliato con box prenotabili anche nella formula self storage – taxibox, diversi preventivi a portata di tutti. Per il trasloco domestico troviamo tre formule di trasporto: fai da te, low cost e tutto incluso. Per le aziende e gli uffici un servizio attento e dedicato che comprende anche un magazzino di conservazione per prodotti, macchinari e merci che potrà interagire con i loro clienti nel periodo del trasloco. A questi servizi si aggiungono: lo smaltimento di mobili, arredi ed elettrodomestici; il facchinaggio, un servizio di svuota cantine, soffitte, box privati e case. A voi la scelta

Svuota stanza per stanza, mobile per mobile

La parte difficile del trasloco sta nelle piccole cose rispetto a quelle grandi, ci saranno da svuotare gli armadi, le mensole, i cassetti e ricordarsi di prendere tutte quelle piccole cose importanti che potrebbero essere dimenticate. Prima di iniziare a lavorare sul trasloco conviene contattare subito la ditta di trasporto per prenotare la data, avere un incontro a casa di prima consulenza che vi permetterà di conoscere i modi di trasloco dell’azienda scelta. Nel caso della Roma Easy una volta valutato il lavoro da fare verranno consegnate le scatole e materiale per l’imballaggio se avete scelto il “fai da te”. La preparazione al trasloco prevede un lavoro fatto stanza per stanza, mobile per mobile: in genere un giorno dedicato a una o due stanze aiuta a riempire bene le scatole, svuotare la casa mobile per mobile con attenzione e preparare un ordine delle cose che vi permetterà di riempire in maniera ordinata la futura abitazione.

Trasloco aziendale: il ruolo del team operativo

Anche nel trasloco aziendale è fondamentale, anzi OBBLIGATORIA, una buona organizzazione e ordine, purtroppo il lavoro non può interrompersi e nelle grandi realtà aziendali, mentre i colleghi sono impegnati nel lavoro si crea un team con un resposabile operativo dedicato al trasloco. Questa figura si occuperà di contattare la ditta di traslochi, chiedere preventivo, comunicarlo ad amministrazione e dirigenti, sarà la figura di riferimento sia per l’azienda di traslochi che nel suo ufficio. Insieme al team, inoltre, si occuperà dell’organizzazione del trasloco giorno per giorno, rispettando scadenze se ci sono e rendendo operativo il prima possibile la futura sede aziendale o commerciale. La Roma Easy Traslochi propone alle aziende sempre il week end come giorni di trasporto in modo da permettere di tornare subito al lavoro i dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *